Mercoledí 29 Marzo 2017
 
 

GAMBLING

Gioco d'azzardo problematico e patologico

Logo DPA

Gambling e internet



gioco d'azzardo
Sempre più, negli ultimi anni, i giochi d’azzardo hanno sviluppato il nuovo mercato in Internet, anche con tecnologie digitali che permettono un maggior coinvolgimento di larghi strati di popolazione e con la possibilità di utilizzare carte di credito, con un conseguente abbassamento della percezione della perdita di denaro che normalmente si ha utilizzando il pagamento tramite contante o fish.

Uno studio recente (Kairouz 2011) ha messo in luce come i giocatori online potrebbero essere più a rischio di avere problemi correlati al gioco d’azzardo rispetto a quelli che giocano offline. Le attività di gioco d’azzardo che sono più frequentate online sono le lotterie, il poker, le scommesse sportive, le slot-machine e i giochi da tavolo (ad esempio, roulette). Circa il 43% dei giocatori online gioca settimanalmente ma ben il 19% gioca quotidianamente o più volte al giorno. La maggior parte di questi ultimi (32,3%) spende dai 1.000 ai 5.000 dollari annualmente e circa il 46% trascorre più di 3 ore per sessione di gioco, mentre il 50% tra una e tre ore. Nella casistica dello studio, si è visto anche che i giocatori online consumano normalmente più tabacco, alcol e sostanze stupefacenti, quali la cannabis, rispetto a quelli che non usano questo tipo di gioco d’azzardo.


gioco d'azzardoI giovani, target a rischio

Il fenomeno del gioco d’azzardo via Internet riguarda particolarmente i giovani e le offerte utilizzano grafiche e messaggi estremamente stimolanti e accattivanti per questo target. Come evidenziato da Griffiths M. et al. (2010), le persone giovani hanno grandi capacità e abilità nell’usare le più moderne tecnologie digitali, tra cui Internet. Questa condizione, però, li espone maggiormente ad un uso problematico che può essere fatto di tali tecnologie e in particolare, per quanto riguarda Internet, al gioco d’azzardo online.

In uno studio condotto da Tsitsika A. e colleghi (2011) su 484 adolescenti intervistati, il 15,1% giocava d’azzardo online. Per costoro, sono stati contemporaneamente registrati disturbi della condotta e comportamenti borderline. Inoltre, la ricerca ha evidenziato che l’uso di Internet finalizzato al gioco d’azzardo, negli adolescenti, denota un’alta probabilità di sviluppare un uso problematico di Internet. Ad integrazione di ciò, Wood e colleghi, già nel 2007, riportavano che su quasi 2000 giocatori d’azzardo online, il 42,7% era affetto da gioco d’azzardo problematico o patologico (Wood 2007).

King e colleghi (2010) suggeriscono che in riferimento ai fattori che promuovono il gioco d’azzardo online tra gli adolescenti, le nuove tecnologie digitali rendono il gioco d’azzardo più accessibile e attrattivo per le giovani generazioni; promuovono informazioni non corrette e fuorvianti circa le reali probabilità di vincita; forniscono una via di fuga, percepita come facile e affascinante dai problemi del mondo reale; creano un contesto ambientale che aumenta la pressione sugli adolescenti a giocare d’azzardo e, contemporaneamente, rende il gioco d’azzardo stesso socialmente accettato.

gioco d'azzardo 2 Amici e familiari giocano un ruolo molto importante nell’iniziare e continuare l’esperienza di gioco d’azzardo tra gli adolescenti. Ad esempio, nella ricerca di Brunelle e colleghi (2009), solamente il 2% dei giocatori online risultava giocare da solo: ben il 57% dei ragazzi riferiva di aver giocato con un membro della famiglia e il 37% dichiarava di averlo fatto con un amico. Ciò indica l’alto grado di accettazione sociale che si registra relativamente al gioco d’azzardo su Internet tra gli adolescenti. Queste percentuali risultano molto diverse rispetto ad indagini condotte su popolazioni adulte dove, invece, il 59% dichiarava di giocare da solo.





Bibliografia

  • Brunelle N, Cousineau M-M, Dufour M, Gendron A, Leclerc D., A look at the contextual elements surrounding Internet gambling among adolescents, Paper presented at the 8th Annual Conference of Alberta Gaming Research Institute, Banff Center, Alberta, Mar 2009
  • Campbell C, Derevensky J, Meerkamper E, & Cutajar J. Parents’ Perceptions of Adolescent Gambling: A Canadian National Study, Journal of Gambling Issues, Issue 25, June 2011
  • Gainsburt S., Seeking help online: a new approach for youth-specific gambling interventions, in Derevensky JL, Shek Daniel TL, Merrick J, Youth gambling. The hidden addiction, De Gruyter. 2011Berlin/Boston.
  • Griffiths MD, Parke J. Adolescent gambling on the internet: a review. Int J Adolesc Med Health. 2010 Jan-Mar; vol. 22(1) pp. 59-75.
  • Griffiths MD, Parke J. Adolescent gambling on the internet: a review. Int J Adolesc Med Health. 2010 Jan-Mar; vol. 22(1) pp. 59-75.
  • Griffiths MD, Parke J. The social impact of Internet gambling. Soc Sci Comput Rev 20:312-320, 2002.
  • Griffiths MD, Wood R, 2007. Adolescent Internet Gambling: Preliminary results of a national survey, Education and Health 25(2),23-26
  • Griffiths MD. (2002). Are lottery scratchcards a ‘hard’ form of gambling? e-Gambling: The Electronic Journal of Gambling Issues, 7, 111–121. Retrieved from http://www.camh.net/egam.
  • Kairouz S, Paradis C, Nadeau L. Are online gamblers more at risk than offline gamblers? Cyberpsychol Behav Soc Netw. 2012 Mar;15(3):175-80. Epub 2011 Dec 1.
  • Khazaal Y, Chatton A, Bouvard A, Khiari H, Achab S, Zullino D. Internet Poker Websites and Pathological Gambling Prevention Policy. Journal of gambling studies / co-sponsored by the National Council on Problem Gambling and Institute for the Study of Gambling and Commercial Gaming. 2011 Dec 16.
  • King D, Delfabbro P, Griffiths M, The Convergence of Gambling and Digital Media: Implications for Gambling in Young People, J Gambl Stud (2010) 26:175–187
  • Tsitsika A, Critselis E, Janikian M et al. Association Between Internet Gambling and Problematic Internet Use Among Adolescents, J Gambl Stud. 2011 Sep;27(3):389-400.
  • Tsouvelas G, Giotakos O. [Internet use and pathological internet engagement in a sample of college students]. Psychiatrike. 2011 Jul-Sep; vol. 22(3) pp. 221-30.
  • Wood RT, Williams RJ. Problem gambling on the internet: implications for internet gambling policy in North America, New Media & Society June 2007 9: 520-542.